Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Email:
Codice di sicurezza:

Link

news
27/03/2015

Osce: le minacce ai giornalisti indeboliscono la democrazia

“Dopo l’assalto terroristico a 'Charlie Hebdo' non è più tempo di parlare
accademicamente della necessità di proteggere attivamente la sicurezza dei giornalisti, è tempo di agire. In ogni Paese occorrono misure concrete”. Sono le parole con cui la rappresentante dell’Osce per la Libertà di stampa, Dunja Mijatovic, ha aperto i lavori della conferenza organizzata a Belgrado dalla presidenza di turno serba dell’Osce per sottolineare il raggiungimento, nel campo della libertà di espressione, dei requisiti richiesti per l’ammissione nell’Unione Europea. 
26/03/2015

Fatturazione elettronica

Dal 31 marzo le fatturazioni nei confronti del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti dovranno avvenire esclusivamente in forma elettronica. Tali fatture devono rispettare il formato previsto dal Decreto Ministeriale 55 del 3 aprile 2013 e devono essere trasmesse all'indirizzo pec fatturazione@pec.cnog.it.
Il Codice Univoco Ufficio è UFJT2N.
Ulteriori informazioni e chiarimenti sono disponibili sul sito www.fatturapa.gov.it o possono essere richiesti all'indirizzo odg@odg.it.
 
25/03/2015

Scandalo Sopaf: l’ODG si costituirà parte civile

Con quattro sole astensioni su 110 presenti, il Consiglio Nazionale dell’ Ordine dei Giornalisti ha deciso di costituirsi parte civile nel processo contro i signori Magnoni, in relazione alle vicende Sopaf.
I magistrati ipotizzano un danno per INPGI di 7.600.000 Euro. L’INPGI ha preferito non costituirsi parte civile. L’ODG ha valutato necessario procedere in tal senso per meglio tutelare gli interessi e i diritti dei colleghi.
25/03/2015

Sì alla tutela della privacy, no alle leggi bavaglio

A ogni indagine della magistratura che coinvolge il mondo della politica tornano a levarsi voci e proposte che mirano a limitare l'esercizio del dovere di cronaca e, dunque, il diritto dei cittadini a essere informati.
Il Consiglio nazionale dei giornalisti ribadisce che la tutela della privacy non può essere confusa con il dovere dei giornalisti di pubblicare notizie che siano di rilevante interesse pubblico.
Il confine tra vicende private e notizia può essere labile e discutibile in alcuni casi, soprattutto quando si tratta di politici e personaggi pubblici. Ma esistono norme e regolamenti molto chiari in materia, la cui applicazione viene garantita dall'Ordine e dai Consigli di disciplina e, se necessario, dalla magistratura.
Dagli Ordini regionali
19/03/2015

Diffamazione: la riforma è una minaccia alla libertà d’informazione

È in programma lunedì 23 marzo alle 9.30 nella Sala Alessi di Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, l’incontro-convegno internazionale promosso e organizzato dall’Associazione Lombarda e dall’Ordine dei Giornalisti della Lombardia sul tema “Diffamazione: la riforma minaccia la libertà d’informazione”.
18/03/2015

Assemblea annuale

Si informano gli iscritti che l’Assemblea Generale Ordinaria dell’Ordine dei Giornalisti della Valle d’Aosta è convocata il giorno 18 marzo 2015  alle ore 07,00 in prima convocazione e il giorno mercoledì 25 marzo alle ore 20,30 in seconda convocazione presso la Sala Formazione del CSV-ONLUS in Via Xavier de Maistre 19 Aosta.
 
All’ordine del giorno la relazione del presidente Tiziano Trevisan, del tesoriere Viviana Ballarini e del Collegio dei Revisori dei Conti, l’approvazione del bilancio consuntivo 2014 e preventivo 2015 e la relazione del presidente della Commissione Disciplinare.

Agenda

precedentePrecedente Marzo 2015 Successivosuccessivo
LunMarMerGioVenSabDom
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031