Autore: Silvia Rizzello

Editore: la meridiana (2018), pag.109, Euro 14,50  

Quanto accade nella scuola è specchio di ciò che avviene fuori nella vita di tutti i giorni. La scuola è il luogo “principe” per fare esperienza di vita. Perché nelle aule le diversità di provenienza culturale, di origine, di ricchezza o di povertà convivono e si incontrano.

Questo saggio di Silvia Rizzello, giornalista freelance, mediatrice interculturale e docente di didattica dell’italiano per stranieri, nasce da esperienze nelle scuole di ogni ordine e grado. L’Autrice propone percorsi d’incontro culturale, nei quali la mediazione ha proprio il compito di far attraversare, a tutti i protagonisti del mondo della scuola, le frontiere che rendono estranei gli uni agli altri; e di generare inoltre i modelli di convivenza possibili, anche se inediti.

Centrale nel libro è proprio il mediatore culturale, figura – sul piano educativo – non ancora riconosciuta e adeguatamente valorizzata.