Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Link

inpgi
casagit
fondo giornalisti
fieg
Garante per la protezione dei dati personali
murialdi
agcom
precariato

Attività Consiglio Nazionale

10/05/2005

“Fare il giornale nelle scuole”: premiazione il 25 maggio

Il Gruppo di lavoro “ Il giornale nelle scuole” dell’Ordine nazionale dei giornalisti ha terminato l’esame dei giornali scolastici iscritti alla seconda edizione (2003-2004) del concorso “Fare il giornale nelle scuole”.
La cerimonia di premiazione delle 60 scuole selezionate (20 scuole elementari, 20 tra scuole medie e istituti comprensivi, 20 istituti d’istruzione secondaria superiore) si svolgerà a Roma, mercoledì 25 maggio 2005, nella Sala dello Stenditoio-Complesso S. Michele a Ripa, via San Michele, 22.
Le scuole premiate: elenco.

05/05/2005

Nasce coordinamento dei giornalisti delle Scuole

“Uniti per contare, uniti per determinare”: con questo slogan è nato il Coordinamento dei giornalisti delle Scuole riconosciute dall'Ordine nazionale dei giornalisti. Il movimento, la cui costituzione è stata decisa a Roma durante l'assemblea degli allievi ed ex allievi degli istituti di formazione al giornalismo (Ifg), ha come obiettivo l'affermazione del ruolo e dell'importanza della formazione nella professione. In questo senso il Coordinamento auspica una rapida approvazione della riforma dell'accesso alla professione e si augura che il prossimo contratto nazionale di lavoro giornalistico segni una svolta nella valorizzazione delle scuole.

(g.c.)

13/04/2005

Consiglio nazionale: approvato il bilancio consuntivo 2004

Il Consiglio nazionale dell’Ordine, riunito a Roma il 31 marzo e il 1° aprile 2005 sotto la presidenza di Lorenzo Del Boca, ha esaminato il bilancio consuntivo 2004. Il tesoriere Davide Colombo  ha svolto la relazione ed ha risposto ad una serie di quesiti posti da alcuni consiglieri. Ascoltata la lettura delle relazioni del presidente della Commissione amministrativa, Ugo Armati, e quella del presidente dei Revisori dei conti, Enrico Clemente, il Consiglio ha votato il bilancio, come previsto dal regolamento, per appello nominale. Questo il risultato della votazione: 92 voti a favore, 3 astenuti e 1 contrario. Il consuntivo 2004 risulta pertanto approvato.

29/03/2005

Friburgo: l'Ordine presente al convegno sui Media Italici Europei

Il presidente Lorenzo Del Boca ,i consiglieri nazionali  Franco Po, Luigi Vigevano, Silvano Bertossi e Maurizio Pizzuto facenti parte del Gruppo di lavoro Giornalisti italiani nel mondo, hanno seguito a Friburgo i lavori del convegno al quale erano presenti i rappresentanti dei principali Media Club Europei.
Negli interventi del Presidente Del Boca , cosi come in quelli dei consiglieri ed anche del presidente della Fnsi Franco Siddi,  sono stati sottolineati gli interessi e la grande attenzione che Ordine e Federazione hanno verso coloro che fanno comunicazione all'estero, spesso in condizioni difficili.
E' emerso un quadro interessante con una moltitudine di pubblicazioni, alcune storiche ed altre sorte negli ultimi anni, nelle quali operano sia pubblicisti che professionisti e tanti giovani che pongono decine di domande sul percorso formativo e ordinistico, sulla possibilità di iscriversi alla Casagit e all'Inpgi.

21/03/2005

Regolari gli esami ad aprile

A seguito delle richieste di chiarimenti provenienti dai praticanti che intendono partecipare alla sessione d’esame indetta per il 30 aprile 2005 si precisa:

1)     il decreto-legge sulla competitività stabilisce all’art.

28/02/2005

Migliorare il praticantato: discussione alla Consulta dei presidenti e vicepresidenti

Come rendere migliore il praticantato? E' stato uno dei temi esaminati dalla Consulta dei presidenti e vicepresidenti degli Ordini regionali, riunita al lungotevere Cenci il 24 febbraio. In particolare sono state esaminate le modalità con cui si svolgono i 18 mesi di pratica, la pratica sempre più diffusa dei contratti a termine, la possibilità di un "praticantato dei free lance" già ammessa dal Consiglio nazionale.
Nel corso della stessa riunione è stata illustrata la Carta dei doveri dell'informazione economica e finanziaria, che verrà ora distribuita in tutte le redazioni e sulla quale verrà svolto un lavoro di sensibilizzazione presso i colleghi, anche in conseguenza della nuova direttiva della Ue sul market abuse.
Nel corso della stessa riunione è stata esaminata la normativa sulle modalità per l'iscrizione all'Albo dei cittadini stranieri.

20/12/2004

Università di Bari: l'Ordine promuove il master in giornalismo

Il Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti, nella seduta del 15 dicembre scorso, ha accolto l'istanza di riconoscimento, presentata dall'Università degli studi di Bari, relativa all'istituzione di un master biennale di giornalismo. La deliberazione del Consiglio è arrivata dopo il parere favorevole espresso dal Comitato tecnico scientifico dell'Ordine (Morello, D'Amico, Faustini, Falcucci, Mastroianni, Mennella, Rizza, Rossi, Santalmassi, Tartaglia). L'idoneità dell'ateneo è stata verificata, presso la stessa Università di Bari, da membri del Comitato, secondo il relativo "Quadro di indirizzi". Al riconoscimento dovrà, poi, seguire la stipula di una convenzione con il Consiglio dell'Ordine. L'autorizzazione prevede un master biennale con un numero massimo di 30 allievi (selezione biennale) o 15 (annuale). L'Università di Bari, è la sedicesima struttura riconosciuta dall'Ordine e autorizzata allo svolgimento del praticantato giornalistico.

(g.c.)

16/12/2004

Bandito il terzo concorso "Il giornale nella scuola": bando

ORDINE NAZIONALE DEI GIORNALISTI
Roma
Bando di Concorso: "IL GIORNALE NELLA SCUOLA"
Terza edizione


1. L'Ordine Nazionale dei Giornalisti ha promosso il progetto "Fare il giornale nella scuola", allo scopo di sostenere le iniziative delle scuole italiane per la valorizzazione della attività giornalistica quale strumento di arricchimento comunicativo e di modernizzazione del linguaggio.

2. Nell'ambito del Progetto, si indice la 3^ edizione del concorso annuale per i migliori giornali scolastici, al quale possono partecipare le istituzioni scolastiche pubbliche. Il concorso si articola in:

• una sezione per giornali a stampa
• una sezione per giornali video ed on-line.

Saranno assegnati premi per i migliori giornali selezionati rispettivamente tra:

• scuole dell'infanzia e primarie
• scuole secondarie di primo grado
• scuole secondarie superiori.

3.