Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Link

inpgi
casagit
fondo giornalisti
fieg
Garante per la protezione dei dati personali
murialdi
agcom
precariato

Notizie brevi

14/07/2016

Addio a Michael Herr, maestro del new journalism

Michael Herr, scrittore e giornalista americano, famoso per aver scritto “Dispacci”, uno dei libri più noti e apprezzati sulla guerra in Vietnam, è morto a New York all’età di 76 anni dopo una lunga malattia. Nato nel 1940, Herr è stato uno dei rappresentanti più importanti del new  journalism, inaugurato da Tom Wolfe e Truman Capote, dove la scrittura letteraria serve a raccontare la realtà.
14/07/2016

“Internet mette il punto all’uso del punto”

È ufficiale: il punto sta scomparendo dalla scrittura, demolito ovunque nel mondo dall’uso massiccio di internet.
14/07/2016

Le donne del giornalismo italiano

Nella ricerca del rapporto donne-giornalismo, per la storia dei media in Italia, ricordiamo alcune “firme”, col tempo trascurate. Fanny Dini, toscana di Pistoia, esordì nel 1922 come redattrice de “Il Nuovo Giornale”. Recatasi ad Addis Abeba, fu la prima giornalista a commentare la spedizione militare italiana in Africa. Successivamente collaborò con varie testate: da “Il Giornale d’Italia” a “Pegaso”, a “Italia Futurista”.
14/07/2016

Garante Privacy: no al diritto all'oblio per ex terrorista

La storia non si cancella. E' il principio sancito dal Garante privacy nel dichiarare infondato il ricorso di un ex terrorista che chiedeva la deindicizzazione di alcuniarticoli, studi, atti processuali in cui erano riportati gravi fatti di cronaca che lo avevano visto protagonista tra la fine degli anni 70 e i primi anni 80. L''interessato che, tra detenzione e misure alternative ha finito di scontare la pena nel 2009, si era rivolto in prima battuta a Google chiedendo la rimozione di alcuni url e dei suggerimenti di ricerca che vengono visualizzati dalla funzione di ''completamento automatico'' digitando il nominativo nella stringa di ricerca (ad es., inserendo nome e cognome dell''interessato compare la parola terrorista).
Di fronte al mancato accoglimento delle sue richieste da parte di Google, si legge sulla newsletter del Garante della Privacy,
14/07/2016

Come si scrive per i media? Ce lo spiega la ‘Grammatica del giornalismo’

Scrivere o non scrivere? No, non è questo il problema. Bensì come scrivere, quali accorgimenti utilizzare e, soprattutto, come fugare quei dubbi  grammaticali, lessicali o stilistici che assalgono chi si accinge a redigere un pezzo giornalistico. Abbreviazioni, capoversi, controlli, concordanze, corsivi, costruzione delle frasi, didascalie, diffamazione, discorso diretto, frasi fatte, inizio e conclusione dell’articolo... E poi maiuscole, nomi e cognomi, nomi geografici, numeri, occhielli, plurali difficili, privacy, querele, rettifiche, scaletta dell’articolo, secondo capoverso, segreto professionale, sondaggi, stereotipi, verbali... Quando si deve andare a capo? Meglio scrivere acquarello o acquerello? Ricordiamo tutti come si utilizzano gli accenti acuti e gravi?
14/07/2016

Mass media, le sfide dell’era Facebook

di Angelo Marcello Cardani – Presidente Ag - Com*
31/05/2016

La "storia infinita" del Giro d'Italia

E'  un grande romanzo popolare.  Che ogni anno si arricchisce di un nuovo capitolo. Come l'ultimo, appena concluso a Torino, che racconta la freschissima vittoria di Vincenzo Nibali, in maglia rosa  dopo essere risalito dalle forche caudine di una crisi che sembrava irreversibile. Un trionfo sofferto, e per questo ancor più apprezzato. Come  è successo a quasi tutti i protagonisti di una  saga che  prese il via da Milano il 13 maggio 1909 . 
30/05/2016

Brand journalism, la svolta di "Elementi"

Nel 2001, il Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (GRTN) ha lanciato Elementi con il compito di sostenere l’opera di liberalizzazione e d’innovazione in atto nel settore elettrico, facendo conoscere le prospettive e i vantaggi che da queste si determineranno per chi all’interno opera nel settore e anche per l’esterno. Una Company publication, dunque, con valenza interna/esterna, visibile anche sul sito della società, con la caratteristica delle parole-chiave, lincabili all’interno degli articoli sull’energia. In quest’ottica, Elementi si avvale della collaborazione delle professionalità del settore energetico e di quelle esterne di economisti, di sociologi, di esperti della comunicazione e della cultura.
30/05/2016

Il genio visionario di Umberto Boccioni

Gino Agnese è Autore di vari saggi dedicati al Futurismo. Di recente ha pubblicato “Umberto Boccioni. L’artista che sfidò il futuro” (Ed. Johan & Levi, 2016, pagg. 387), in occasione del centenario della scomparsa di Boccioni, avvenuta nel 1916, a soli 34 anni, per una caduta da cavallo, mentre era sotto le armi. Agnese, dal 1964 al 1993 inviato speciale ed editorialista del quotidiano “Il Tempo”, ha anche pubblicato: “Marinetti, una vita esplosiva” (1990), prima biografia completa del padre del Futurismo; “Marinetti-McLuhan” (in “Il Futurismo nelle avanguardie”, 2010).
23/05/2016

L’intervista “One-on-one”

“Dal vostro inviato (con regole severe) a Hollywood” è il titolo di una corrispondenza di Federico Rampini (D-la Repubblica, 13 febbraio 2016).
 
“Più che intervistare il presidente degli Stati Uniti – scrive Rampini – la vera difficoltà per un giornalista in America è fare tre domande (ma anche due) a una star di Hollywood. Le barriere d’accesso superano l’immaginazione umana. I negoziati per ottenere l’ambita intervista avvengono con mesi di anticipo sull’uscita di un film… E sì che ho avuto, nei miei rari contatti col mondo del cinema, un privilegio raro. Quasi inestimabile, a quanto si dice nell’ambiente. Sono stato designato per fare delle interviste “vere”. One-on-one, è il termine. Cioè io da solo davanti alla star.
28/04/2016

Il successo delle newsletter

Su “la Repubblica” (21 marzo 2016), Raffaella De Santis ha approfondito il tema delle “email collettive” che hanno sempre più seguaci in Italia e all’estero.
28/04/2016

I cambiamenti nei media in Italia e negli USA

Michael Wolff, giornalista, imprenditore del web, autore di saggi, tra cui una biografia di Rupert Murdoch, è considerato tra i maggiori esperti americani dei media. In una recente intervista, a cura di Arturo Zampaglione (“la Repubblica”, 10 aprile 2016), ha analizzato i cambiamenti in corso negli USA e in Italia, nel mondo dei media.
28/04/2016

Donne al timone, quando l’imprenditoria si fa femminile

Un volume che racconta trentadue storie di cooperative guidate da donne appartenenti a Confcooperative dell'Emilia Romagna. Questo è ‘Donne al Timone’, il libro sull’imprenditoria femminile curato dal giornalista Elio Pezzi, dopo aver raccolto alcune esperienze di imprenditrici che hanno avuto il coraggio di buttarsi in questa avventura. Donne che ora si trovano alla guida di aziende che, seppur vivendo in momenti di crisi come quelli attuali, hanno deciso di combattere, di non adagiarsi e trovare una soluzione. Chi nel sociale, che nell’artigianato, chi nel credito, chi in imprese di pulizie, chi nel trasporto merci e logistica, chi nel turismo, chi nell’agricoltura, chi nel settore dell’educazione. E comunque, calate in una realtà decisamente tutta in rosa.
28/04/2016

Le stelle del giornalismo a Milano Marittima

Si è svolta nel Salone delle Feste del Palace a Milano Marittima la cerimonia di premiazione dell'undicesima edizione del premio "Cinquestelle al Giornalismo", ideato da Tonino Batani, l'imprenditore alberghiero scomparso nel dicembre scorso. 

Deontologia: l'Ordine che fa?

Elezioni 2017

Newsletter

Amministrazione Trasparente

Riforma CNOG

una Legge vecchia di
   20.050
giorni

Il lavoro giornalistico

Osservatorio O2

 

Lo scaffale

scaffale
Fondazione CENSIS (Centro Studi Investimenti Sociali)

Valentina Staffetta