Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Link

inpgi
casagit
fondo giornalisti
fieg
Garante per la protezione dei dati personali
murialdi
agcom
precariato

Primo piano

21/12/2007

Iacopino: Ordine nazionale grato a Mancino per aver ribadito il diritto di cronaca

“Il vice presidente del Consiglio Superiore della magistratura, Nicola Mancino, ha pronunciato parole definitive  su uno degli aspetti più delicati dei doveri del giornalista. L’auspicio è che i magistrati di tutte le Procure seguano il richiamo alla responsabilità che viene dal vertice del loro organo di autogoverno”.E’ questo il commento del segretario nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Enzo Iacopino, alle affermazioni del vice presidente del Csm il quale ha dichiarato che “se un giornalista è in possesso di una notizia, la pubblica”.Iacopino ricorda che i giornalisti non vogliono rivendicare diritti, “ma onorare doveri: primo tra tutti quello di dare una informazione completa, veritiera e tempestiva ai cittadini.
26/11/2007

I vertici dell´Ordine nazionale: intercettazioni telefoniche, è doveroso chiarire se ci sono stati comportamenti extra professio

Il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti Lorenzo Del Boca, il vice presidente Enrico Paissan ed il segretario Enzo Iacopino, hanno invitato il presidente dell’Ordine regionale della Calabria Giuseppe Soluri a chiedere alla magistratura di Catanzaro copia della trascrizione delle intercettazioni telefoniche che – secondo indiscrezioni – vedono impegnati in conversazioni giornalisti, magistrati ed investigatori. “E’ necessario farlo – hanno dichiarato i vertici dell’Ordine nazionale – per impedire che possano nascere congetture fantasiose sulla natura di quelle telefonate. Il solo modo che i giornalisti hanno per acquisire notizie sulle inchieste giudiziarie è il contatto con fonti qualificate quali possono essere e sono magistrati ed inquirenti.
19/11/2007

Del Boca: per l'Avvocatura dello Stato la libertà di un giornalista vale 200 euro al giorno

Quanto vale la libertà personale di un giornalista? E quanto il diritto a svolgere quotidianamente il suo lavoro?
16/11/2007

Del Boca: il segreto istruttorio non può ostacolare l´informazione

“E’ legittimo che i magistrati mantengano la necessaria riservatezza sulle indagini in corso, ma non è ammissibile che, con la scusa del segreto istruttorio, si pretenda di far calare il silenzio su tutto, come se di un fatto non se ne potesse più parlare”. Lo ha dichiarato Lorenzo Del Boca, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, in riferimento alla petizione inviata alla procura di Arezzo dai cronisti che stanno seguendo le indagini sulla morte del tifoso laziale Gabriele Sandri. Da giorni infatti i giornalisti cercano invano di ottenere un colloquio con i magistrati, che sarebbe necessario al fine di garantire una corretta informazione sulla vicenda. Il Procuratore capo di Arezzo Ennio Di Cicco e il pm Giuseppe Ledda  hanno scelto invece di mantenere il silenzio sulla vicenda fino alla conclusione delle indagini, rifiutando un colloquio con la stampa.  
14/11/2007

Iacopino: omicidio Sandri, gli Ordini regionali verifichino eventuali violazioni deontologiche

“E’ opportuno che gli Ordini regionali dei giornalisti avviino un’istruttoria per verificare se e quali violazioni deontologiche ci siano state nelle cronache sulla tragedia di Arezzo, nella quale ha perso la vita Gabriele Sandri”. E’ questo l’auspicio del segretario dell’Ordine nazionale dei giornalisti, Enzo Iacopino, in relazione alle dichiarazioni dell’agente di Polizia indagato per l’omicidio, il quale ha affermato che non ha “parlato con nessuno. Ho parlato solo con i magistrati. Tutto ciò che leggete sui giornali è invenzione vostra”.“Ci sarebbe, verosimilmente, da riflettere sull’utilità, in questa fase, di indicare perfino il nome e, indirettamente, l’indirizzo dell’abitazione dell’agente.

Deontologia: l'Ordine che fa?

Elezioni 2017

Newsletter

Amministrazione Trasparente

Riforma CNOG

una Legge vecchia di
   20.085
giorni

Il lavoro giornalistico

Osservatorio O2

 

Lo scaffale