Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Link

inpgi
casagit
fondo giornalisti
fieg
Garante per la protezione dei dati personali
murialdi
agcom
precariato

Primo piano

14/02/2018

Cnog e Fnsi: presidio per esprimere solidarietà a Federica Angeli

Lunedì 19 febbraio, dalle 11 alle 12, Federazione nazionale della Stampa italiana e Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, d’intesa con Articolo21, Usigrai, ReteNoBavaglio, Ordine dei giornalisti del Lazio e Associazione Stampa Romana, promuovono un sit-in davanti al tribunale di Roma per esprimere vicinanza e solidarietà alla giornalista di Repubblica Federica Angeli, chiamata a testimoniare nell’ambito del processo sulle presunte infiltrazioni mafiose sul litorale romano.
10/02/2018

Il Cnog solidale con Mariagrazia Mazzola

Il presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti Carlo Verna esprime solidarietà, a nome dell’Esecutivo e di tutto il Consiglio nazionale, alla collega inviata del Tg 1 Mariagrazia Mazzola e condanna  il grave attacco alla libertà di stampa e alla democrazia.  
Solidarietà è stata espressa dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, dal presidente del Senato Pietro Grasso, dalla presidente della Camera Laura Boldrini, e da altri esponenti politici.
L’Ordine dei giornalisti è vicino alla collega, pronto a costituirsi parte civile.
08/02/2018

Baby gang e devianza: un evento formativo organizzato dal Cnog a Roma il 26 febbraio

"Baby gang e devianza: il racconto di un fenomeno sociale tra cronaca e deontologia. La Carta di Treviso" è  il titolo dell’evento formativo organizzato dal Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti che si terrà a Roma, nella Sala della Protomoteca in Campidoglio, il 26 febbraio, dalle ore 14.00 alle ore 18.00.
07/02/2018

Appello a tutti i giornalisti e cittadini contro le parole di odio

Il raid xenofobo compiuto a Macerata da un giovane di 28 anni a danni di sei migranti (feriti da colpi di arma da fuoco) segna un limite oltre il quale c’è il baratro. Le parole sbagliate spingono tutti verso il fondo. Le responsabilità di chi racconta i fatti sono centrali.
Chi usa le parole di odio è complice di chi spara.

Associazione Carta di Roma, Articolo 21, Fnsi, Ordine dei giornalisti e Usigrai sono impegnati contro le parole di odio e promuovono un discorso corretto e informato, non “buonista”, su migranti e profughi.
06/02/2018

Molestie, giornaliste italiane: “Noi ci siamo"

Con il documento “Dissenso comune” oltre cento attrici, registe, produttrici e donne dello spettacolo italiano hanno lanciato una chiamata pubblica a tutte le donne professioniste, impiegate, studentesse.
Un primo, importante passo per dire basta a un sistema culturale che discrimina, penalizza e offende le donne, un sistema in cui le molestie sessuali sono la brutale punta di un iceberg fatto di consuetudini, pratiche di comportamento che va dalle discriminazioni salariali e di carriera in tutti i settori professionali alle relazioni umane sempre condizionate da logiche di potere maschile.

Deontologia: l'Ordine che fa?

Elezioni 2017

Newsletter

Amministrazione Trasparente

Riforma CNOG

una Legge vecchia di
   20.169
giorni

Il lavoro giornalistico

Osservatorio O2

 

Lo scaffale