Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Link

inpgi
casagit
fondo giornalisti
fieg
Garante per la protezione dei dati personali
murialdi
agcom
precariato

E' possibile assicurare all'INPGI i giornalisti residenti all'estero, che svolgono attività professionale autonoma nel paese di residenza?

30/05/2008
Secondo quanto comunicato dall’INPGI sono soggetti all’obbligo di iscrizione e contribuzione alla Gestione Separata INPGI i soli giornalisti residenti in Italia, quali destinatari delle disposizioni di cui al Decreto Legislativo n. 103 del 10 febbraio 1996. Proprio con tale decreto, infatti, a decorrere dal 1996 è stata introdotta nel nostro paese la tutela previdenziale obbligatoria anche per coloro i quali svolgono attività autonoma, il cui esercizio è condizionato all’iscrizione in appositi albi o elenchi. Il decreto n. 103/96 prevede, tra l’altro, che i contributi debbano essere versati in proporzione ai redditi fiscalmente dichiarati, cioè comunicati dagli interessati all’Amministrazione Finanziaria ai fini del pagamento dell’IRPEF. I giornalisti emigrati in Stati esteri sono tenuti a dichiarare i redditi nel luogo di residenza. Ne consegue che nella fattispecie segnalata viene a mancare uno di requisiti richiesti dalla legge per poter essere assicurati all’INPGI.
 
 

Deontologia: l'Ordine che fa?

Elezioni 2017

Newsletter

Amministrazione Trasparente

Riforma CNOG

una Legge vecchia di
   20.046
giorni

Il lavoro giornalistico

Osservatorio O2

 

Lo scaffale

scaffale
Fondazione CENSIS (Centro Studi Investimenti Sociali)

Valentina Staffetta