Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Link

inpgi
casagit
fondo giornalisti
fieg
Garante per la protezione dei dati personali
murialdi
agcom
precariato
precariato

"Giornalisti e giornalismi": una manifestazione a Firenze per la dignità della professione

06/06/2011
Un evento per affermare la dignità della professione giornalistica. Firenze diventerà la capitale del giornalismo italiano. La manifestazione dal titolo «Giornalisti e giornalismi», organizzata da Ordine nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Ordine dei giornalisti Toscana e Assostampa Toscana, chiamerà a raccolta colleghi da tutta Italia per concorrere a dar vita alla ‘Carta di Firenze’, uno strumento deontologico innovativo per disciplinare modelli virtuosi di collaborazione tra giornalisti e cooperazione con editori per cementare ancora la fiducia tra stampa e lettori. La carta normerà condotte e comportamenti che potranno diventare anche oggetto di procedimento disciplinare ordinistico o sindacale in caso di violazione.
La Carta di Firenze sarà frutto di un procedimento partecipato che parte dal basso e coinvolge in prima persona professionisti e pubblicisti che vivono sulla loro pelle il cambiamento sempre più frenetico della professione. Dai coordinamenti di precari, ai freelance, ai collaboratori, i ‘contrattualizzati’ i quali saranno richiamati a una maggiore responsabilità nelle scelte che spesso determinano il futuro di altri colleghi.
«Non abbiamo in mente una manifestazione da ‘muro del pianto’ – dicono il presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Enzo Iacopino e il presidente della Fnsi, Roberto Nataledopo un lungo lavoro preparatorio è arrivato il momento di dare un segnale forte per rivendicare, anche al nostro interno e tra i colleghi, dignità, collaborazione e diritti per una vera qualità dell’informazione nazionale».
«Siamo soddisfatti – ha detto il coordinatore del gruppo di lavoro sul precariato dell’Odg Nazionale, Fabrizio Morviducciche proprio sulla carta di Firenze si sia trovata un'importante sinergia tra Ordine dei giornalisti e Fnsi. Un accordo arrivato nel corso della nostra riunione, convocata per avviare le macchine di questo appuntamento, primo crocevia irrinunciabile per arginare un mercato sempre più selvaggio e senza regole che attenta alla dignità umana e professionale di chi fa il nostro lavoro. Un ringraziamento alla 'squadra', ai colleghi del gruppo di lavoro: Alessandro Mantovani, Paolo Tomassone, Cosimo Santimone, Massimiliano Saggese, Francesca Cantiani, Domenico Guarino, Antonella Cardone. Un ringraziamento al presidente e segretario Odg Enzo Iacopino e Giancarlo Ghirra, al presidente Fnsi, Roberto Natale e un doppio ringraziamento ad Assostampa Toscana, Paolo Ciampi e Odg Toscana, Carlo Bartoli per il loro sostegno e disponibilità»
In vista dell’evento fiorentino, sarà lanciata sul web e sui social network una vera e propria campagna virale di informazione per accompagnare il confronto che si terrà nella due giorni con laboratori, assemblee e convegni. Al termine della manifestazione, si aprirà un’ulteriore fase di confronto, attraverso il quale la Carta di Firenze sarà perfezionata con il contributo di tutti i colleghi prima di arrivare all’approvazione definitiva da parte di Ordine e Fnsi”.
 
 

Deontologia: l'Ordine che fa?

Newsletter

Amministrazione Trasparente

Riforma CNOG

una Legge vecchia di
   19.682
giorni

Il lavoro giornalistico

Osservatorio O2

Lo scaffale

scaffale
Salvatore Campitiello, Elia Fiorillo (a cura di)

Francesco Sabatini

Romolo Paradiso