Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Email:
Codice di sicurezza:

Link

Informazione nelle emergenze: no all’allarmismo e allo scoop a ogni costo

01/06/2012
Attenzione e cautela mirate alla tutela del rispetto delle persone coinvolte nei drammatici eventi che i giornalisti si trovano a raccontare, in particolare in questi giorni. È l’invito rivolto ai giornalisti dal Comitato tecnico scientifico del Consiglio nazionale dell’Ordine al termine di un seminario che si è svolto a Roma lo scorso 26 e 27 maggio.
Capita, purtroppo, sempre più spesso che si forniscano notizie e immagini fotografiche e video che ben poco hanno a che fare con l’essenzialità di una informazione responsabile e che finiscono col creare un clima allarmistico.
L’impatto di tali notizie, talvolta rilanciate senza adeguata verifica, è spesso psicologicamente devastante per le vittime e pone in discussione la credibilità delle testate giornalistiche tutte.
Il CTS invita dunque i giornalisti a usare particolare cautela nella verifica delle notizie, senza inseguire lo scoop ad ogni costo. Occorre ricordare che obbligo inderogabile per i giornalisti iscritti all’Ordine è quello del “rispetto della verità sostanziale dei fatti, osservati sempre i doveri imposti dalla lealtà e dalla buona fede” e che particolare cautela va rivolta ai minori coinvolti in fatti di cronaca, evitando di diffondere immagini e notizie lesive del corretto sviluppo della loro personalità.
Esistono norme deontologiche – che possono avere ricadute penali – alle quali i giornalisti devono sottostare, che non sono ostacoli ma guide equilibrate a una informazione corretta, necessaria soprattutto in momenti drammatici come quelli che sta attraversando il Paese, alle prese con l’ennesimo terremoto e a un attentato stragista.
Il Comitato tecnico scientifico, propone all’Esecutivo del Consiglio Nazionale un supplemento di riflessione sulla necessità di sensibilizzare in modo più incisivo i giornalisti sui temi relativi all’informazione nelle situazioni di emergenza.
 
 

Newsletter

Abbiamo aggiornato...

Amministrazione Trasparente

Riforma CNOG

una Legge vecchia di
   18.961
giorni

Il lavoro giornalistico

Osservatorio O2

Lo scaffale

scaffale
Fondazione CENSIS (Centro Studi Investimenti Sociali)

Vittorio Esposito

Gian Gaspare Napolitano