Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Link

inpgi
casagit
fondo giornalisti
fieg
Garante per la protezione dei dati personali
murialdi
agcom
precariato

Ordinanza del Tribunale di Torino del 21 novembre 2014: Requisiti di permanenza nell'Albo

08/01/2015
In sede di revisione dell'Elenco Pubblicisti, è necessario documentare la permanenza dei requisiti di iscrizione, ossia che l'attività giornalistica è stata svolta in modo non occasionale e che è stata regolarmente retribuita.
Il procedimento di revisione si fonda sull'art. 41 della Legge n. 69/1963 e sull'art. 30 del D.P.R. 115/1965, che impongono agli Ordini regionali di accertare periodicamente la perduranza dei requisiti professionali di iscrizione.
La legge 1963 n. 69 prevede che per l'iscrizione all'albo è necessario avere svolto collaborazioni continuative e retribuite e lascia all'autonomia degli Ordini la specificazione in concreto del criterio della continuità e della (minima) retribuzione.
Nel caso specifico, il giornalista è stato cancellato perché non ha fornito prova sufficiente dei requisiti stabiliti dal Consiglio dell'Ordine.
Inoltre, il Tribunale di Torino ha affermato un importante principio ai fini della distinzione tra organi di informazione e strutture di comunicazione nelle Amministrazioni Pubbliche, stabilendo che non rientrano nel concetto di attività giornalistica la partecipazione, organizzazione, moderazione di convegni, diffusione e replica di comunicati provenienti dalla sede centrale di un Ente pubblico.
Lo stesso principio vale per i comunicati locali, elaborati e confezionati dal responsabile dell'Area Comunicazione in accordo con la Direzione sulla base delle direttive della stessa.
L'attività giornalistica è, infatti, contraddistinta dal controllo sulle fonti, dalla scelta del modo e del tempo in cui fare uscire la notizia e dal controllo del contenuto e della sua veridicità, caratteristiche che sono state ritenute mancanti nel caso considerato.

Deontologia: l'Ordine che fa?

Elezioni 2017

Newsletter

Amministrazione Trasparente

Riforma CNOG

una Legge vecchia di
   20.050
giorni

Il lavoro giornalistico

Osservatorio O2

 

Lo scaffale

scaffale
Fondazione CENSIS (Centro Studi Investimenti Sociali)

Valentina Staffetta