Autore:  Massimo Fabrizio Martelli e Gianfranco Ricci

Editore: Comitato per la Vita “Daniele Chianelli” (2018), pag.196, Euro 20,00

 

È qui raccontata la straordinaria avventura scientifica del Prof. Massimo Fabrizio Martelli che, nel 1992, primo al mondo, ha realizzato il trapianto di midollo osseo da donatore non compatibile. Un’avventura pubblicata con la prefazione del Prof.Brunangelo Falini che ricorda come la Scuola ematologica perugina si è sempre distinta per la sua multidisciplinarietà, specialmente nell’ambito dello studio del genoma dei linfomi, delle leucemie e della medicina di precisione.

Il libro è articolato, attraverso le testimonianze dei protagonisti della storia: i medici Franco Aversa, Andrea Velardi, Franca Falzetti, Yair Reisner, Cristina Mecucci, Maurizio Caniglia, Cynthia Aristei, Paolo Latini, la caposala Ivana Pannacci e i fondatori del Comitato per la Vita (Franco e Luciana Chianelli).

Le interviste ai protagonisti approfondiscono gli aspetti professionali e umani di questo gruppo di studiosi che, a partire dagli anni Settanta del Novecento, hanno approfondito con spirito di squadra le ricerche, per garantire la costante crescita di un Centro universitario, provinciale nelle dimensioni, ma internazionale sul fronte dei successi scientifici.

Il Comitato per la Vita “Daniele Chianelli” è una Onlus che sostiene la ricerca e la cura delle leucemie, tumori e linfomi che colpiscono adulti e bambini; è nata per opera di un gruppo di genitori che hanno vissuto la dolorosa esperienza della malattia dei propri figli.

Massimo Fabrizio Martelli è Professore Emerito, già Ordinario di Ematologia e Direttore della Struttura Complessa di Ematologia con Trapianto di Midollo Osseo (Perugia).

Gianfranco Ricci, laureato in giurisprudenza, giornalista con il “Giornale del Mattino”, “La Nazione”, la “Gazzetta dello Sport”, da cronista ha raccontato, per decenni, i più significativi aspetti delle vicende della vita umbra, dalla cronaca giudiziaria, all’economia, alla cultura, allo sport. Ha diretto una emittente televisiva. È Consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti, per il quale ha svolto anche compiti di Governo.