Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Link

inpgi
casagit
fondo giornalisti
fieg
Garante per la protezione dei dati personali
murialdi
agcom
precariato

News dagli Ordini Regionali

23/02/2015

Convocazione Assemblea annuale degli iscritti

Si comunica che è convocata l’Assemblea annuale degli iscritti all’Albo dei Giornalisti della Lombardia (elenchi Professionisti e Pubblicisti) il giorno 18 marzo 2015  alle ore 9.30 in prima convocazione presso il Circolo della Stampa di Milano, Corso Venezia n. 48 e per il giorno giovedì 26 marzo 2015 alle ore 9.30 in seconda convocazione sempre presso il Circolo della Stampa di Milano, Corso Venezia n. 48, per deliberare sul seguente
ordine del giorno

1. Proposta di approvazione del bilancio consuntivo 2014 e della relazione del Consiglio. Presentazione della relazione del Collegio dei Revisori dei Conti;
2. Proposta di approvazione del bilancio preventivo 2015 e della relazione del Consiglio. Presentazione della relazione del Collegio dei Revisori dei Conti.
 
18/02/2015

Palermo, indagine dell'Ordine dei Giornalisti su presunti finanziamenti di Montante a testate e cronisti

Nuova tegola sul presidente di Confindustria Sicilia Antonello Montante, già indagato dalla Procura di Caltanissetta e da quella di Catania dopo le dichiarazioni di tre pentiti che l'avrebbero definito «amico di mafiosi».
L'imprenditore, che è anche delegato per la Legalità dell'associazione di viale dell' Astronomia, sarebbe al centro di un'indagine conoscitiva avviata dall'Ordine dei giornalisti di Sicilia su finanziamenti di alcune migliaia di euro a iniziative editoriali o di singoli giornalisti: l'ipotesi è che ad erogarli sia stato proprio il presidente di Confindustria Sicilia, nella sua qualità di presidente della Camera di commercio di Caltanissetta.
18/02/2015

La radio, strumento eclettico e poliedrico di servizio, informazione e intrattenimento

In occasione della quarta “Giornata mondiale della radio” nella Rocca di Scandiano (Reggio Emilia) si è svolto un convegno di esperti e giornalisti.
Al progressivo ritiro della concessionaria pubblica dalle onde medie corrisponde un crescente interesse di iniziative private comunitarie.
La giornata è stata istituita per «celebrare l'importanza di questo strumento nella nostra vita quotidiana, ma anche per sviluppare il suo enorme potenziale per il futuro». Proclamata nel 2011 dall'Unesco, nasce su proposta della Spagna per sensibilizzare il grande pubblico e i media al valore della radio.
05/02/2015

Associazione lombarda giornalisti: eletti i nuovi vertici

Nella sede dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti, a Milano, si sono svolte le votazioni per il rinnovo delle cariche sociali per il prossimo quadriennio.
Presidente è stato eletto Paolo Perucchini, Pierfrancesco Gallizzi e Anna Del Freo, sono i vice presidenti per i giornalisti professionali. Per i collaboratori, sono stati eletti Francesco Caroprese vicepresidente e tesoriere, Assunta Currà, vicepresidente e segretario. In giunta anche Giuseppe Ceccato e Monica Forni.
02/02/2015

Giornalismo: attenti alle truffe

E’ stata segnalata all’Ordine dei Giornalisti la comparsa, nella città di Potenza, di manifestini con i quali soggetti imprecisati propongono il reclutamento di aspiranti "pubblicisti e video reporter" in un nuovo magazine online.
Si afferma, tra l’altro, che "dopo un periodo di prova non retribuito si potrà essere selezionati per avviare il percorso formativo finalizzato all’iscrizione all’Albo dei giornalisti pubblicisti (SIC)".
L’Ordine dei Giornalisti informa che si tratta di pubblicità ingannevole con indicazioni in aperta violazione delle leggi, del contratto e dei principi deontologici che regolamentano la professione giornalistica e i suoi percorsi di accesso.
Un’azione mirante a utilizzare gratuitamente il lavoro di persone appassionate, facendo leva su aspettative destinate a essere disilluse.
30/01/2015

Plauso del procuratore Alfonso alla collega Pignedoli

Il procuratore capo di Bologna e numero uno della Dda regionale Roberto Alfonso ha espresso un pubblico encomio alla giornalista reggiana Sabrina Pignedoli.
«Il tentativo di compressione della libertà di stampa è stato respinto e io credo che la vostra collega per questo meriti un plauso», così si è espresso il procuratore capo. Con questa frase significativa ha lodato il comportamento professionale della giornalista, che aveva subito pressioni perché non venisse pubblicata alcuna notizia sull’inchiesta “Aemilia” della Direzione distrettuale antimafia di Bologna: la prima maxi operazione contro la criminalità organizzata della regione.
28/01/2015

Il Direttore della DIA in visita privata al Giardino della Memoria di Ciaculli

Il Direttore della Direzione investigativa antimafia, generale Nunzio Antonio Ferla, questa mattina ha visitato il Giardino della Memoria di via Ciaculli, il sito confiscato alla mafia e gestito da oltre 10 anni dal Gruppo siciliano dell'Unione nazionale cronisti italiani e dalla sezione distrettuale dell'Associazione nazionale magistrati.
Il Direttore della Dia già alle 8,15 si è presentato ai cancelli del Giardino, accompagnato dal capocentro della Direzione investigativa di Palermo, colonnello Riccardo Sciuto, ed è stato accolto dal Presidente regionale dell'Unci, Leone Zingales, e dal sostituto procuratore della Repubblica, Carlo Marzella, che è componente della Giunta distrettuale dell'Anm.
26/01/2015

Comunicare la fede, seminario formativo a Nocera

“Nuovi modi di comunicare la fede”: è questo il tema del convegno che si è svolto sabato a Nocera Inferiore in occasione della festa di San Francesco di Sales, santo patrono dei giornalisti.
Il convegno, promosso dalla Diocesi di Nocera-Sarno e dall'Assostampa Campania Valle del Sarno, è uno degli eventi accreditati dall'Ordine dei Giornalisti della Campania per la Formazione professionale continua. Don Giuseppe Merola, vicedirettore della Libreria Editrice Vaticana, è intervenuto sul tema “Nuovi modi di comunicare la fede dal Concilio Vaticano II a Papa Francesco”.
23/01/2015

Assemblea giornalisti Telenova: non svendere emittente

I giornalisti di Telenova sono contrari "alla svendita" dell'emittente milanese, tv storica del mondo cattolico, dopo aver ricevuto la comunicazione della messa sul mercato della televisione da parte della Società Multimedia San Paolo e chiedono garanzie per i 38 posti di lavoro, 9 dei quali di redattori.