Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Link

inpgi
casagit
fondo giornalisti
fieg
Garante per la protezione dei dati personali
murialdi
agcom
precariato
05/08/2017

Avviso

20/08/2017

Furto in casa di Borrometi: la solidarietà dell'Ordine dei Giornalisti

L'Ordine nazionale dei Giornalisti esprime preoccupazione dopo il furto avvenuto nell'appartamento di Paolo Borrometi a Roma: i ladri sono entrati nell'abitazione e hanno portato via l'hard disk di un computer e gli appunti sulle inchieste di mafia svolte dal giornalista in questi anni.
Borrometi è direttore del giornale online “La Spia” e lavora all'Agenzia Italia: si è occupato dei traffici illeciti al mercato ortofrutticolo di Vittoria, dello scioglimento per mafia del Comune di Scicli e del racket delle agenzie funebri.
11/08/2017

Procura voleva intercettare Fatto su Consip, OdG: procedura contraria a Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo

L'Ordine nazionale dei Giornalisti esprime preoccupazione e perplessità dopo avere appreso la notizia secondo cui un pubblico ministero ha chiesto di intercettare i cellulari dei due giornalisti del "Fatto Quotidiano" Vincenzo Iurillo e Marco Lillo, per scoprire le fonti di alcuni loro articoli sul "Caso Consip". Fortunatamente la richiesta è stata respinta dal Giudice per le indagini preliminari. 
08/08/2017

DAL CDM VIA LIBERA AL FONDO PER LE EMITTENTI RADIOTELEVISIVE LOCALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del presidente Paolo Gentiloni, del ministro per lo Sport con delega all'Editoria Luca Lotti e del ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda, ha approvato in esame definitivo il regolamento per il riparto delle risorse del fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione.
06/08/2017

Intrusione all'Avvenire di Calabria, OdG: mantenere alto il livello di guardia contro minacce e intimidazioni

Intrusione notturna a Reggio Calabria nella redazione de "L'Avvenire di Calabria", supplemento domenicale del quotidiano cattolico "Avvenire". Persone non identificate hanno forzato la porta d'ingresso e si sono introdotte nella sede del giornale, senza tuttavia rubare o danneggiare nulla. Dell'intrusione, che risale al 17 luglio scorso, dà notizia oggi Avvenire, secondo il quale "i responsabili dell'azione hanno manomesso la registrazione della videosorveglianza, cancellando i filmati nei quali veniva ripreso quanto é accaduto.