Autore: G.Scarchilli, M.Spano

Editore: Sabinae (2018), pag.272, Euro 30,00

Oliviero Toscani nella prefazione scrive che gli scatti sul mondo di Rino Barillari raccontano, con evidenza e sintesi, una società che cambia e che non vuole prendersi sul serio, anche quando diventa tragica.

Rino Barillari per tutti “Il re dei paparazzi” da più di cinquant’anni, ha fotografato soprattutto i personaggi della “dolce vita”: da Liz Taylor a Barbra Streisand, Brigitte Bardot, Sophia Loren, Marcello Mastroianni. L’elenco completo sarebbe interminabile. Una rissa con Peter O’Toole in Via Veneto a Roma gli porta la notorietà. Dagli anni ’60 in poi si occupa prevalentemente di cinema, della cronaca legata agli “anni di piombo”  e dei più importanti fatti di “nera”. Ha collaborato soprattutto per “Il Tempo” e dal 1989 per “Il Messaggero”.  In tanti anni di carriera ha collezionato una lunga serie di infortuni, più di settanta macchine fotografiche distrutte e numerosi incidenti, durante tumulti di piazza.

Fra passato e futuro, la sua instancabile dedizione, insistenza e velocità di esecuzione gli ha permesso, attraverso oltre 500 mila immagini realizzate, di memorizzare la storia dei nostri tempi.