Autore: Romano Bartoloni

Editore: Edilazio (2018), pag. 132, Euro 16,00

 Il libro è un’antologia di memorie romane a cavallo fra scenari di cronaca quotidiana diventata storia e di eventi storici rispolverati, nell’ottica della cronaca di quotidiana vita vissuta allora, con in più uno scoop di apertura. Un uomo qualunque, Renato, ma romano doc, oggi quasi centenario, è l’ultimo reduce di un’epoca di radicali sventramenti urbanistici, perché cresciuto bambino nelle case abbattute dal fascismo negli anni 20/30 del Novecento, per restituire alla luce i Fori Imperiali. Fra gli altri capitoli figurano: da Le aquile volano ancora su Roma alla Storia del gelato quirite; dalla prima Miss Roma del 1911, lanciata dai cronisti,  alla Shoah di nonno Fritz; dagli orti di guerra e  dalla borsa nera ai miracoli del Pupo bis dell’Aracoeli; dai 100 Fori di via Rasella all’ultimo vetturino di 94 anni; dall’Urbe industriale di Pio IX ai palazzi della casta; dal pianeta stampa alla fine ingloriosa dei sampietrini; dalle sirene di guerra a Roma, sotto le bombe, ai giorni della Liberazione; e tanto altro ancora.

Romano Bartoloni giornalista, è membro del Gruppo dei Romanisti.