Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Link

inpgi
casagit
fondo giornalisti
fieg
Garante per la protezione dei dati personali
murialdi
agcom
precariato

Veneto

13/05/2011

L'esposizione mediatica fa aumentare i suicidi: lo dimostrano 50 studi internazionali. La responsabilità dei giornalisti

Oltre 50 studi internazionali dimostrano che l'eccessiva attenzione dedicata dai mezzi d'informazione ai casi di suicidio induce pericolosi effetti di emulazione. È quanto emerso al “Tavolo sulla correttezza dell’informazione – Il caso suicidi”, promosso dall'Ordine regionale dei giornalisti del Veneto, svoltosi lo scorso 3 maggio nella sede di Venezia. Un dato choccante che impone a tutti i giornalisti, in primis ai direttori responsabili, l'obbligo di interrogarsi e di riflettere con attenzione ogni qualvolta si decide di dare notizia di un suicidio, valutando quali possono essere gli effetti di questa notizia e dunque adottando le necessarie cautele.
02/05/2011

TAVOLO SULLA CORRETTEZZA DELL'INFORMAZIONE: IL CASO SUICIDI

Dare notizia di un suicidio oppure no? Quali sono gli obblighi deontologici e quali possono essere le ricadute in termini legali per il giornalista? E ancora: quali sono gli effetti di queste notizie? Esiste un concreto rischio di emulazione? Alla luce del preoccupante fenomeno della spettacolarizzazione dell'informazione, l’Ordine dei giornalisti del Veneto ha organizzato per martedì 3 maggio 2011, dalle 10 alle 14, nella sede di Venezia, San Polo 2162, un incontro per affrontare e discutere insieme il tema della correttezza dell'informazione, con particolare riguardo alle notizie riferite ai suicidi.
14/04/2011

La correttezza del'informazione: il caso dei suicidi. Un dibattito a Venezia

Dare notizia di un suicidio oppure no? Quali sono gli obblighi deontologici e quali possono essere le ricadute in termini legali per il giornalista? E ancora: quali sono gli effetti di queste notizie? Esiste un concreto rischio di emulazione? Alla luce del preoccupante fenomeno della spettacolarizzazione dell'informazione, l’Ordine dei giornalisti del Veneto ha organizzato per martedì 3 maggio 2011, dalle 10 alle 14, nella sede di Venezia, San Polo 2162, un incontro per affrontare e discutere insieme il tema della correttezza dell'informazione, con particolare riguardo alle notizie riferite ai suicidi.
04/04/2011

SFRUTTAMENTO PRECARI: 'IL PRESIDENTE ZAIA CONVOCHI GLI EDITORI'

Il Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto, di fronte alla sempre più difficile situazione in cui si trova il mondo del giornalismo della regione, con particolare riferimento allo sfruttamento dei precari, retribuiti troppo spesso in maniera non rispettosa della dignità personale e professionale, invita il presidente della Regione, Luca Zaia, a convocare gli editori ad un tavolo per ristabilire il diritto sancitio dall'articolo 36 della Costituzione, il quale stabilisce "che il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa”. In gioco ci sono correttezza e qualità dell'informazione, valore primario in una democrazia.
30/03/2011

FORMAZIONE PERMANENTE OBBLIGATORIA PER I GIORNALISTI: LA PROPOSTA DEGLI ORDINI DEL NORDEST

La formazione professionale permanente deve diventare al più presto obbligatoria per tutti i giornalisti iscritti all'Albo. Lo chiedono i presidenti dei Consigli dell'Ordine dei giornalisti di quattro regioni - Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige e Veneto - in un ordine del giorno approvato domenica 20 marzo a Fumane (Verona) nell'ambito di uno dei consueti incontri degli Ordini del Nordest, alla presenza di consiglieri regionali e nazionali, del direttore della Scuola di formazione e aggiornamento Dino Buzzati dell'Ordine Veneto, e del direttore della formazione della neonata Fondazione dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna.

Deontologia: l'Ordine che fa?

Elezioni 2017

Newsletter

Amministrazione Trasparente

Riforma CNOG

una Legge vecchia di
   20.050
giorni

Il lavoro giornalistico

Osservatorio O2

 

Lo scaffale

scaffale
Fondazione CENSIS (Centro Studi Investimenti Sociali)

Valentina Staffetta