L’ottava edizione del Premio “Antonio Maglio” 2019 è stata vinta dal giornalista MARCO BRANDO, con un’inchiesta sull’Europa “Meno male che siamo uniti. Dieci buone ragioni per non correre liberi e selvaggi”, pubblicata sul mensile “Millennium” del dicembre 2018. Secondi classificati la giornalista e fotografa freelance ILARIA ROMANO, con il reportage sui migranti “Dentro e fuori dai ghetti, la vita dei braccianti della Capitanata” pubblicato sulla testata on line “Open Migration” il 30 ottobre 2018, e la giornalista LUCIA J. IAIA, con l’inchiesta sull’invaso incompiuto del Salento “Il Pappadai dello scandalo. Già spesi 250 milioni di euro per un’opera inutilizzabile” pubblicata sul “Nuovo Quotidiano di Puglia” il 17 giugno 2019.

Gli attestati saranno consegnati nel corso di una manifestazione pubblica che si svolgerà ad Alezio (Lecce) venerdì 2 agosto, con inizio alle ore 20:30, sul piazzale del Museo Messapico, intitolato ad Antonio Maglio. Sarà presente il presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Carlo Verna.

Il Premio alla Carriera sarà assegnato alla giornalista ANGELA BUTTIGLIONE, uno dei volti storici e più popolari dell’informazione Rai.

Riconoscimenti speciali al “NUOVO QUOTIDIANO DI PUGLIA” che lo scorso 6 giugno ha tagliato il traguardo dei primi 40 anni di vita e all’emittente TELERAMA per i suoi 30 anni di attività.