Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni Accetto

Emergenza informazione, le forze politiche non ignorino il tema - Ordine Dei GiornalistiOrdine Dei Giornalisti

Ordine dei Giornalisti - Consiglio Nazionale

Emergenza informazione, le forze politiche non ignorino il tema

14/09/2022

Servono interventi urgenti, conferenza stampa di Ordine e Fnsi con gli altri enti di categoria    

Bartoli, grazie a Mattarella per la sensibilità, c’è invece inerzia del Parlamento. In Italia solo il sistema dell’informazione è regolato da norme che risalgono al 1948 e al 1963, servono riforme urgenti.

Rilancio dell’occupazione e contrasto al precariato per i giornalisti, difendere la libertà di espressione e del diritto di cronaca; contrastare a fondo il fenomeno delle minacce e delle  violenze contro i cronisti; riformare la legge sulla diffamazione e bloccare le azioni giudiziarie intimidatorie contro la stampa; garantire il segreto delle fonti e l’accesso alle informazioni; riformare con urgenza le norme sull’accesso alla professione, gli esami di Stato e la disciplina nell’ambito di una riforma complessiva della professione. Questi i principali punti affrontati nella conferenza stampa svoltasi il 14 settembre presso la sede della Fnsi e promossa dal sindacato e dal Consiglio nazionale dell’Ordine insieme agli altri enti di categoria. Un appuntamento alla vigilia delle elezioni, finalizzato a sollecitare tutte le forze politiche a porre l’attenzione sulle principali criticità del mondo dell’informazione e del giornalismo.

Per l’Ordine è intervenuto il presidente nazionale  Carlo Bartoli, per la Fnsi il segretario Raffaele Lorusso; a seguire  Gianfranco Giuliani presidente Casagit e Alessia Marani, presidente del Fondo complementare giornalisti. Sono inoltre intervenuti Daniele Macheda, segretario Usigrai e Giulia Guida della segreteria nazionale SLC-CGIL.

Tutti i partecipanti hanno auspicato che il prossimo Governo e il nuovo Parlamento mettano in agenda provvedimenti urgenti al fine di garantire il diritto dei cittadini ad essere correttamente informati.

Ringrazio il presidente della Repubblica Sergio Mattarella per l’attenzione e la sensibilità che ha sempre mostrato sui temi della libertà di stampa. – ha affermato Carlo Bartoli _  Registro invece una inerzia del Parlamento. In Italia solo il sistema dell’informazione è regolato da norme che risalgono al 1948 e al 1963. Servono interventi urgenti per garantire un’informazione professionale di qualità, anche perchè il mondo è andato avanti e abbiamo a che fare, fra l’altro, con piattaforme  globali di comunicazione il cui fatturato è superiori al bilancio di uno Stato occidentale e che sono in grado di raggiungere miliardi di persone.”

 

Il Video della conferenza stampa sui canali social OdG e Fnsi

URL pagina: https://www.odg.it/emergenza-informazione-le-forze-politiche-non-ignorino-il-tema/46291