“Dal  vicepresidente del CSM Davide Ermini è giunta un’importante apertura sulla necessità di dotare gli uffici giudiziari di uffici stampa, almeno per quelli di maggiore rilievo”Elisabetta Cosci, vicepresidente  dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, accoglie con favore la  sensibilità del CSM e  manifesta la volontà dei giornalisti ad un confronto sul tema.
“Gli uffici stampa pubblici, come previsto dalla legge 150/2000, devono essere guidati e composti da giornalisti i quali, nel rispetto del codice deontologico e al di là del vincolo normativo, sono gli unici a garantire professionalità e qualità per un equilibrato rapporto come i media, oggi  ancora più importante e rilevante soprattutto nei confronti dell’espansione delle  nuove tecnologie.
Ci auguriamo che, dopo le  dichiarazioni emerse dal convegno svoltosi ieri 27maggio a Firenze sul tema “Il dovere di comunicare dei magistrati”, si possa avviare un percorso  costruttivo nell’interesse dei cittadini a essere correttamente informati e delle istituzioni a informare con  chiarezza e professionalità”.