Inquietante incursione notturna nella redazione del Roma, storico quotidiano fondato nel 1862. Ignoti sono entrati nei locali di via  Chiatamone a Napoli e hanno causato ingenti danni rovistando ovunque, senza trafugare apparentemente nessun documento.
Il presidente e il segretario del Consiglio Nazionale dell’Ordine, Carlo Verna e Guido D’Ubaldo,  stigmatizzano il gravissimo episodio: «Il fatto che sia stata presa di  mira per ragioni oscure, tutte da indagare con meticolosa attenzione, la  più antica testata del Mezzogiorno, ci preoccupa particolarmente in un  contesto complessivo di intimidazione e violenza nei confronti dei  giornalisti. – affermano Verna e D’Ubaldo – Il Roma si è
distinto negli anni per le sue inchieste sulla camorra e per la presenza  radicata sul territorio, con i riflettori accesi sui luoghi del  malaffare.
A tutta la redazione la solidarietà del Consiglio Nazionale  dell’Ordine, con l’impegno che daremo il nostro sostegno in ogni sede».

Riguardo la vicenda il presidente Verna ha telefonato allo storico direttore Antonio Sasso per esprimergli  la vicinanza del Cnog, del quale, peraltro, Sasso è autorevole componente.