La Casagit che si modernizza approvando l’atto costitutivo e lo Statuto della nuova fondazione è un grande segnale di speranza per tutta la categoria. Il presidente Daniele Cerrato e i colleghi indicano una strada e infondono la fiducia del “poter fare”.
A larghissima maggioranza e senza alcun voto contrario sono riusciti a trovare una modalità fruttuosa di cambiamento che apre la cassa sanitaria integrativa dei giornalisti e guarda al futuro.
La via riformista la sta cercando, in tutti i modi e con ampia convergenza di vedute, anche l’Ordine dei giornalisti che tuttavia, diversamente da Casagit, e come l’Inpgi, ha bisogno dell’attenzione del legislatore per concretizzare un obiettivo di adeguamento ai tempi ormai improcrastinabile .

Lo afferma il presidente del Consiglio nazionale  Carlo Verna rientrando da Bologna dove ha partecipato alla  80ª assemblea dei delegati Casagit