Contro le delibere di prima istanza dei Consigli regionali/Consigli di disciplina territoriali è possibile presentare ricorso al CNOG/CDN, da trasmettere agli Uffici del Consiglio nazionale tramite PEC, Raccomandata o consegna a mano all’Ufficio Protocollo..

In particolare si impugnano dinanzi al Consiglio di disciplina nazionale le delibere dei Cdt in materia deontologica.

Si ricorre al Consiglio nazionale per contestare i risultati elettorali nonché per impugnare le decisioni dei Crog su iscrizioni e cancellazioni dall’albo, dagli elenchi o dal registro.

A prescindere dalla materia, affinché un ricorso possa essere regolarmente presentato, è necessario produrre:

  • marca da bollo da € 16 ogni 100 righe;
  • attestazione del versamento della somma di € 6,71 che può essere effettuato presso l’Agenzia delle Entrate o presso uno sportello bancario/postale, utilizzando il mod.F23 (il codice ufficio da indicare è quello dell’Agenzia delle Entrate del luogo di residenza del ricorrente, il codice tributo è il 777T).
  • assegno circolare non trasferibile o ricevuta di bonifico dell’importo di € 250  (IBAN IT81G0569603226000003397X40 Banca Popolare di Sondrio) intestato al Consiglio nazionale Ordine dei giornalisti;
  • assegno circolare non trasferibile o ricevuta di bonifico dell’importo di € 31 intestato al Consiglio regionale di appartenenza.

Ricorso amministrativo
(Scarica il documento PDF)

Ricorso disciplinare
(Scarica il documento PDF)